spazionapoli

VIDEO – Caos a Pomigliano, operai FIAT in protesta dopo l’acquisto di Cristiano Ronaldo!

Scritto il 11/07/2018
da Gennaro Donnarumma

Una grande marea di reazioni ha suscitato l’ufficialità dell’acquisto, da parte della Juventus, di Cristiano Ronaldo. Non un colpo da novanta, ma qualcosa in più per i bianconeri e, di traverso, anche per il calcio italiano. Tuttavia la notizia non è stata presa bene in ogni dove.

Il caso dei dipendenti FIAT, ad esempio, fa pensare e soprattutto fa discutere: a Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli, sul muro dello stabilimento FCA, è stato affisso un manifesto più che polemico. “Per Ronadlo 400 milioni, agli operai solo calci nei c*******” – un messaggio più che eloquente.

La protesta è stata portata avanti dagli esponenti dei Si Cobas e dai 5 ex dipendenti della fabbrica il cui licenziamento è stato confermato dalla Corte di Cassazione poche settimane fa. Uno degli operai, licenziato nel 2014 perché mise in scena, con un manichino, il ‘suicidio’ di Marchionne, indossa una maglia con la foto dello stesso manichino, ma con la testa di Ronaldo.

E ancora: “Noi siamo quelli che ti paghiamo” – recita il manifesto. Ronaldo, per i manifestanti, verrà pagato anche con i soldi degli operai, da circa dodici anni in cassa integrazione e ancora più arrabbiati per un futuro a tinte fosche e quanto mai incerto. Se il mondo del calcio può gioire, c’è un altro mondo, quello del lavoro, della vita di fabbrica e di una vita stentata che soffre e, stavolta, alza la voce.